Heikin Ashi CoverBlog

Heikin Ashi candlestick

Ciao Trader,

Oggi parliamo di un tipo di candlestick particolari, le stesse che io utilizzo nei miei studi e che sono parte integrante della strategia Butterfly Wings.

Il post è scritto da una giovane trader che ho conosciuto sul web qualche tempo fa e dato che si dice sempre di dare “spazio ai giovani” (non che io non lo sia eh 🙂  ) l’ho invitata a dare il suo contributo al blog.

Lascio subito a Lei la parola e ti ricordo che grazie alla tua condivisione o like, potrai contribuire alla divulgazione di questi contenuti gratuiti.


Tutti parlano di Heiken Ashi, elogiandole e sostituendole alle normali candele, ma pochi sanno realmente come esse funzionino.

Partiamo dal principio

Cosa sono?

Non si tratta né di indicatori, né di oscillatori, bensì di una nuova rappresentazione grafica. Il loro corpo, infatti, non indica con precisione l’apertura e la chiusura del prezzo, bensì una media.

Vantaggi delle candele Heikin Ashi

Molto spesso i soliti grafici appaiono confusionari, pieni di gap, e con candele molto indecise. Le Heiken Ashi, invece, sono in grado di rimuovere tutto ciò, portandoci tre benefici fondamentali.

  Prima di tutto, esse filtrano il ‘rumore’ di mercato, ovvero tutti quei movimenti che spesso fanno preoccupare il trader inutilmente.

Facciamo un esempio:

Grafico Candlestick

Scommetto che questa candela un po’ indecisa abbia allarmato molti di voi – se così non fosse, complimenti – inutilmente, però. Dopo aver fatto un po’ su e giù, il trend rialzista continua tranquillo per la sua strada.

Il fatto è che finché si tratta di allarmismo va anche bene, un po’ di emozioni non fanno mai male, ma scommetto che al 70% di voi – come minimo – sarebbe scattato lo Stop Loss. Io sarei stata fra quelli, ad esempio. E come ben sappiamo, la cosa peggiore non è lo Stop di per se, ma vedere che dopo essersi eseguito, i prezzi vanno esattamente dove noi ci aspettavamo.

Cosa sarebbe successo se noi in quel momento avessi usato le candele Heikin Ashi? Scopriamolo subito.

Heikin Ashi

Anche qui la candela ha fatto se e giù, ma rimanendo verde; in questo modo il trader non si preoccupa più di tanto, sapendo che, in caso d’inversione di trend, la candela sarebbe diventata rossa.

Anche la posizione dello Stop Loss sarebbe cambiata, e molti di noi, fidandosi un po’ di più, avrebbero lasciato più spazio ai prezzi.

Figo eh?

  Il loro secondo beneficio è quello di far capire a colpo d’occhio il trend in corso.

Trend Heikin Ashi

Ammettiamolo, questo grafico non è troppo bello da vedere, scommetto che anche i no-Heikin-Ashi concorderebbero. In questi casi viene molto difficile capire le intenzioni dei prezzi, e anche se si tratta di un momento dove è altamente sconsigliato tradare, diciamo che non sarebbe male capire cosa sta succedendo.

Heikin Ashi Grafico

Tadaaaan! Con le Heikin Ashi rimane pur sempre una lateralità, ma più intuitiva, no? Se per qualche strano motivo in questo momento fossimo a mercato, magari perché abbiamo aperta una posizione di lungo periodo, saremmo in grado di capire le intenzioni dei prezzi, aggiustando, così, il nostro Stop Loss in modo più profittevole.

  Come terzo punto troviamo il ‘riempimento’ dei Gap.

Grafico Normale

Grafico normale.

Heikin Ashi Gap

Grafico Heiken Ashi.

In questo modo viene anche ricordato che non sempre i gap vengono recuperati dai prezzi. Avere questa visione più uniforme ci porta ad evitare entrare azzardate, con la solo speranza di recupero del gap.

Ma come funzionano?

Heikin Ashi Ingranaggi

La loro apertura corrisponde alla media del corpo della candela, quindi (apertura della candela precedente + la chiusura della candela precedente) il tutto diviso per 2.

La loro chiusura corrisponde alla media dei valori, quindi (apertura della candela classica + il suo massimo + il suo minimo + la sua chiusura) il tutto diviso per 4.

Il loro massimo corrisponde al valore massimo toccato fra il massimo della candela in corso, l’apertura della candela Heiken Ashi e la sua chiusura.

Il loro minimo invece corrisponde al valore minimo toccato fra il minimo della candela in corso, l’apertura della candela Heiken Ashi e la sua chiusura.

Come utilizzarle per operare?

Heikin Ashi meccanismi

Tendenzialmente, quando a una candela rossa ne segue una verde, avremo un trend rialzista, di lungo/medio/breve periodo. Al contrario, se ad una candela verde segue una rossa, avremo un trend ribassista, anche qui, con la possibilità di lungo/medio/breve periodo.

Trend Medio Breve

Inoltre, i loro livelli di apertura e chiusura vengono presi come riferimento per determinare aree di supporto o di resistenza. Questi livelli, con l’ausilio di altri indicatori che ne confermino l’autenticità, spesso indicano ottimi livelli di entrare a mercato.

Livelli Heikin Ashi

Livelli Heikin Ashi

Sconsiglio vivamente di operare utilizzando solo ed esclusivamente le Heikin Ashi; aggiungetele, piuttosto, a indicatori tecnici o alla vostra strategia, e i risultati non potranno che migliorare.

In conclusione possiamo dire che le Heikin Ashi sono ottime per i trader neofiti, e chi, insieme a loro, ha bisogno di vedere un grafico per ciò che è realmente, senza troppo rumore, o finti segnali.

Martina Andrea Provenzanofacebook 

Web: Trader Per Caso

Saluto e ringrazio Martina per la sua collaborazione e ti invito, come sempre, a condividere i contenuti del blog sui social che trovi qui sotto!

Un’ ultimissima cosa… se volessi approfondire l’operatività con le candele Heikin Ashi dai un occhiata a questa strategia e per qualunque informazione non esitare a contattarmi!

Suerte Amigo!

Cascata

Dentro di noi dobbiamo prima sentire le cose per poi poterci arrivare, ma sempre, sempre attraverso la passione.  STEFAN ZWEIG Click To Tweet Tweet

Tiziano è un trader indipendente. Opera su diversi mercati: Forex, Indici Azionari e Commodities. Specializzato sul Dax e Nasdaq intraday. 2° Classificato al Live Trading Challenge di Marzo 2016. Nel tempo libero è un surfer dilettante e un sognatore.